TESTO E FOTO DI

Giulia Piazza

Castel del Rio - 18-19-25-26 agosto
Inaugurazione della Sagra del Porcino



Breve resoconto di una gita “fuori porta” nella Valle del Santerno

La migliore espressione della vita nella comunità risiede nella cultura delle persone e del luogo, nella bellezza dei paesaggi e nella profondità dei sapori tipici del territorio”: questo è l’incipit che recita il pieghevole promozionale di Castel del Rio, e, in questa breve quanto intensa giornata, posso dire di aver saggiato e assaggiato proprio tutto. Cultura (con la visita ai Musei del Palazzo), paesaggi (la vallata che si apre e abbraccia il meraviglioso Ponte Alidosi) e sapori tipici (Porcini della Sagra e ottimo vino de La Cantinaccia).

 

L’appuntamento a Castel del Rio per l’educational tour dei giornalisti dell’Arga è per le 17.00. All’ingresso del Municipio (che si trova all’interno del Palazzo Alidosi - splendido esempio di architettura militare del XVI secolo) mi accoglie, tutto intento a spazzare e riassettare il Palazzo in vista della Sagra del Porcino, Alberto Baldazzi, il Sindaco “tuttofare” (così si è autodefinito) di Castel Del Rio che in un batter d’occhio ci porta all’interno del Museo della Guerra – Linea Gotica per l’inizio del nostro tour.

 

La seconda tappa, del tutto autogestita, prevede una sbirciatina alla Torre dell’Animale - dove finalmente scopro com’è fatta una capinera e quanto può essere grande una volpe. La fascinazione dovuta alle rivelazioni sulla fauna dell’Appennino imolese, mi fanno arrivare in ritardo all’appuntamento presso La Cantinaccia, punto di promozione e vendita dei prodotti locali che, per l’immensa gioia di tutti noi, si trova nei sotterranei del Palazzo (quindi, tanto fresco). La degustazione dei vini della zona di Imola ha inizio e subito si distingue la Cantina dell’Azienda Agricola Zuffa, con l’ottimo Emozione.

 

Rinfrescati e rinfrancati, il gruppo riprende il cammino e, dopo un passaggio nel Cortile delle Fontane - dove è conservata la Fonte della Giovinezza! – facciamo visita al meraviglioso Ponte Alidosi: una struttura architettonica “arditissima” proclamata Monumento Nazionale nel 1897, voluta dal capofamiglia degli Alidosi nel XVI secolo e costruita contestualmente al Palazzo. Il Ponte Alidosi, con la sua struttura “a schiena d’asino” per 19 metri di altezza e 42 di lunghezza, è tornato al suo antico splendore dopo una ristrutturazione durata sei mesi, inaugurando il suo nuovo corso proprio un anno fa.

 

La nostra gita raggiunge il culmine con la succulenta cena proposta dalla Sagra del Porcino: funghi fritti, tagliatelle ai funghi, spezzatino ai funghi accompagnato da vino locale, onesto e schietto. Al nostro tavolo, si avvicina uno dei cuochi della Sagra… si tratta di Franco Cantagalli, il Vice Sindaco di Castel del Rio e Presidente della Pro Loco.

 

A questo punto non ho più dubbi: posso dichiarare che la giunta di Castel del Rio ha capito perfettamente l’importanza di essere multitasking.

Presenti all’educational tour: oltre a me (Giulia Piazza, giornalista pubblicista, membro direttivo GUS ER, ufficio stampa e pr, nonché ottima forchetta!), Emilio Bonavita (Presidente Arga Emilia Romagna e consigliere Ordine Dei Giornalisti), Roberto Zalambani (Segretario Nazionale Unaga – stampa agroalimentare e ambientale), Fiorella Ferruzzi (giornalista professionista e comunicatrice olfattiva, corrispondente per Il Mondo del Gusto), Gianna Zagni (Consigliere regionale Ordine dei Giornalisti), Antonio Gaddoni (giornalista ANSA e delegato AIC Imola), Giuseppe Gonni (Vice Caporedattore Rai), Gianfranco Borgi (decano giornalisti imolesi), Emilio Sergio Lorenzini (Vice Presidente Accademia Muffa Mobile e enogastronomo), Lorella Pozzati (Sommelier), Riccardo Rolfini (Il Mondo all’aria aperta).

 

 


AREA

Archivio »

L'ANGOLO DELLA POESIA

Archivio »

RICETTA

Archivio »

ALTRI ARTICOLI

N°6

ottobre 2021

EDITORIALE

Emilio Bonavita

Cari Lettori cari amici sono passati già due anni dall’inizio dell’avventura di “Omnis magazine” due anni che spero siano stati per voi di piacevole incontro e confronto...  continua »

 
 
 
 
 
 
ArchivioCONSULTA TUTTO »

 

OmnisMagazine n°44
» Consulta indice