TESTO DI

Matteo Franzoni

FOTO DI

u.s. C. Castel san Pietro

Quando i romani allevavano pesci lungo il Sillaro



“Quando i Romani allevavano pesci presso il Sillaro” è il curioso argomento della serata che si è svolta martedì 29 ottobre nella Sala Sassi in via F.lli Cervi 3 nell’ambito del programma della decima  Festa Internazionale della Storia. Si è discusso del ritrovamento della pescheria romana nel sito del Podere Due Forni. Lo scavo è stato condotto dall’archeologo Eolo Zuppiroli dal Gruppo Valorizzazione Valle del Sillaro.

Uno delle prime operazioni che hanno eseguito gli archeologi è stata quella di promuovere una “ricerca di superficie” che ha permesso di evidenziare la presenza delle tracce affioranti dei resti di antichi insediamenti preistorici, romani, medioevali.

Uno di questi siti di età romanica è stato trovato presso il podere  Due Forni.

Sono stati rinvenuti numerosi  frammenti di ceramica, di laterizi, alcune monete, testimonianze di un insediamento agricolo abbastanza importante.

Le nuove tecnologie hanno permesso, tramite le foto aeree, di determinare con accuratezza le dimensioni del sito, e soprattutto le tracce anche se lievi del giacimento culturale.

Dal1997 sono stati effettuati alcuni sondaggi, i quali, hanno rinvenuto, a poca profondità del piano di campagna, una struttura in calcestruzzo.

Nei successivi interventi le dimensioni della vasca si rivelarono molto ampie, circa 40 metri per 16,  si è dedotto che probabilmente gli antichi romani la utilizzassero per l’allevamento del pesce. Lo scavo vero e proprio si è effettuato nel 2003 e i suoi risultati sono stati presentati nella conferenza svoltasi alla Sala Sassi.

 

 


AREA

Archivio »

L'ANGOLO DELLA POESIA

Archivio »

RICETTA

Archivio »

ALTRI ARTICOLI

N°9

ottobre 2021

EDITORIALE

Paolo Del Mela

L’occasione mi è propizia per porgere a tutti gli auguri di buon anno; ognuno avrà già provveduto a scrivere la propria letterina di Natale … peccato che...  continua »

 
 
 
 
 
 
ArchivioCONSULTA TUTTO »

 

OmnisMagazine n°44
» Consulta indice