TESTO DI

Pierluigi Lenzi

FOTO DI

https://pixnio.com/it

Chiedo scusa



Chiedo scusa

 

Per ciò che sono

e quello che vorrei essere

 

per disprezzare l’apparenza

pur vestendomi di specchi

 

per le notti che ho maledetto dio

e quelle che dio l’ho pregato

 

per non riuscire piu’ a piangere

ne’ a ridere

 

per aspettare il treno

dove nessun treno passa piu’

 

per essermi perso e avere ritrovato

pezzi sparsi di me

 

per sentirmi paglia

e temere il fuoco.

 

Da: "Ti aspetterò alle otto", 2015. 

 

 


AREA

Archivio »

L'ANGOLO DELLA POESIA

Archivio »

RICETTA

Archivio »

ALTRI ARTICOLI

N°41

agosto 2022

EDITORIALE

     ...  continua »

 
 
 
 
 
 
ArchivioCONSULTA TUTTO »

 

OmnisMagazine n°44
» Consulta indice