TESTO E FOTO DI

Fosca Maurizzi

Origine dell’Aloe vera
Aloe Vera Barbadensis Miller: antico “rimedio” naturale



Originaria dell’Africa e del bacino del Mediterraneo, l’Aloe vera si è diffusa in India, nelle Americhe e in Oceania. Ne esistono circa 300 specie nel mondo ma l’Aloe Vera Barbadensis Miller di Fuerteventura è considerata la migliore in assoluto.

 

PROPRIETA’

 

L’Aloe Vera Barbadensis Miller, oltre a 250 sostanze come vitamine B, C, E, A, aminoacidi, enzimi, minerali, antiossidanti, potassio, contiene l’acemannano o aloeverose, un mucopolisaccaride naturale che ha un portentoso effetto protettivo sulla mucosa gastrica ed intestinale e che sembra essere contenuto in sole cinque piante al mondo, fra cui il ginseng.

Depurativa, immunoprotettiva, efficace contro virus e batteri, ustioni, abrasioni, psoriasi, antinfiammatoria, anticolesterolo, cicatrizzante, riparatrice di pelle e capelli, appare essere un vero toccasana per una molteplicità di patologie. La sua efficacia sembra essere sette volte più rapida di quella delle medicine tradizionali.

 

PRODUZIONE

 

Ho visitato la più vecchia Azienda agricola di coltivazione e trasformazione dell’Aloe vera in Europa, l’ALOE VERA INTERNACIONAL S.A. che si trova a Tiscamanita, località nel centro di Fuerteventura, dove la combinazione di sole, temperatura, venti, giusta umidità rendono le piante più forti e resistenti.

Le piante, essenziali nella forma, hanno un portamento nobile con altezzosi corimbi di fiori gialli, i cui colori tenui inverdiscono un poco l’arsa terra vulcanica.

Accanto ai campi con Aloe verde mi hanno attratto campi con piante rosa che ho creduto essere ormai a fine produzione. In realtà si tratta di piante lasciate riposare senza acqua nel terreno per quattro anni, al fine di rinforzarle. Al termine del ciclo di riposo vengono raccolte, ripiantate e annaffiate regolarmente; nel momento in cui il colore ritenderà al verde saranno pronte per la raccolta delle foglie esterne, più grosse e mature.

 

Solo dopo 7 anni dalla piantumazione, all’Azienda Aloe Vera Internacional cominciano a tagliare da ogni pianta 6 o 7 foglie l’anno, iniziando dal basso. Il settennale che precede il primo raccolto è necessario affinché tutti i principi attivi riescano a svilupparsi; negli Usa, per esempio, la raccolta avviene dopo soli tre anni a scapito della completezza delle sostanze.

La pianta è praticamente perenne poiché, quando un certo numero di foglie è stato tagliato negli anni e il fusto sembra essere più indifeso, essa viene tolta dal terreno e inserita in una buca più profonda per evitare che il vento la scalzi. Riprende quindi un nuovo ciclo vegetativo.

 

LAVORAZIONE

 

Le foglie di Aloe tagliate vengono lavate più volte e private dei bordi esterni, dalle cui ferite esce l’aloina, una sostanza amara e fortemente lassativa che deve essere eliminata. Per espellere l’aloina è necessario lasciare le foglie in posizione verticale per 12/24 ore.

Si procede quindi ad un ulteriore lavaggio e all’estrazione della polpa mediante lo schiacciamento delle foglie. Il liquido gelatinoso ottenuto con l’aggiunta di antiossidanti, di vit E e C e di Potassio viene successivamente filtrato e depositato per una settimana in appositi serbatoi di acciaio refrigeranti per essere stabilizzato. La produzione viene fatta interamente a freddo.

 

A questo punto si può procedere alle preparazioni specifiche tramite laboratorio. Le fasi di produzione sono settimanalmente controllate da una biologa.

Nell’Azienda lavorano da venti a venticinque persone, a seconda delle necessità.

 

CURIOSITÀ

 

Il fondatore dell’Azienda ha lasciato mandato agli eredi di mantenere gli stessi sani criteri di lavorazione a freddo e completamente artigianali.

I fiori gialli dell’Aloe, dal sapore dolce con un lievissimo retrogusto di aglio, sono edibili e si possono aggiungere alle insalate.

L’Aloe vera di buona qualità si distingue per la viscosità che evidenzia quando la si comprime fra due dita e la si rilascia.

Spesso in commercio si trovano preparazioni all’Aloe a basso prezzo. Con ogni probabilità  sono prodotti con Aloe liofilizzata, la cui efficacia è sicuramente molto inferiore.

 

 


AREA

Archivio »

L'ANGOLO DELLA POESIA

Archivio »

RICETTA

Archivio »

ALTRI ARTICOLI

N°15

ottobre 2022

EDITORIALE

La Redazione

Tutto di corsa. Incastrare un aperitivo tra un pranzo degli auguri ed una cena di gala. Chiudere la pratica 19360023 mentre la mente già si focalizza sulla...  continua »

 
 
 
 
 
 
ArchivioCONSULTA TUTTO »

 

OmnisMagazine n°44
» Consulta indice