TESTO E FOTO DI

Elio Pezzi

TËRA DA PIGNAT / TERRA DA PENTOLE



T’vè a e’ mond,

dvènt grand, ta t’invécc.

E pù t’mur.

La vita ela tóta a cvè?

Ela tóta acsè?

 

Ta t’invécc, s'u'n't’vè un còlp prema,

o u n't’zuzed 'na sgrezja.

Mo è'l propi acsè?

A segna sol porbja,

a segna sol tëra da pignat?

 

 

Nasci,

diventi adulto, t'invecchi.

Poi muori.

La vita è tutta qui?

È tutta così?

 

Ti invecchi, se non ti viene prima un colpo,

o non ti capita una disgrazia.

Ma è davvero così?

Siamo solo polver

siamo solo terra da pentole?

 

 

 

 


AREA

Archivio »

L'ANGOLO DELLA POESIA

Archivio »

RICETTA

Archivio »

ALTRI ARTICOLI

N°12

agosto 2022

EDITORIALE

Emilio Bonavita

Roma la città dalle mille fontane alimentate ancor oggi dall’acquedotto fatto costruire nel 41 d.c  dall’imperatore Claudio zio di  Caligola rischia di rimanere senz’acqua. E’ davvero una...  continua »

 
 
 
 
 
 
ArchivioCONSULTA TUTTO »

 

OmnisMagazine n°44
» Consulta indice